Inizia la scuola – Un portamerenda economico, ecologico e creativo

E’ quasi ora, si inizia o si ricomincia la scuola.
La mattina spesso si è di corsama malgrado questo si è alla ricerca di merende sane e nutrienti per i nostri piccoli studenti; un frutto, un panino riempito con la marmellata di casa, una fetta di dolce. Poi arriva un piccolo dilemma: dove mettiamo la merenda appena preparata?
Sacchetti di plastica, bustine di carta e chi più ne ha……….

Spaziando e girovagando sul web mi sono imbattuto in un simpatico blog con una idea originale: le bottiglie porta-merenda.
Grazie a questa geniale idea, mai più merende schiacciate, mai più libri o quaderni sporchi  a causa della rottura del sacchetto della merenda, il tutto semplicemente riutilizzando, nell’ottica tra l’altro del riciclo, le bottiglie in PET di succhi di frutta, latte, ecc.

Cosa ci serve.
– Bottiglia in PET da 750ml ( o di diversa grandezza, in funzione di quello che deve contenere);
– Taglierino;
– Forbici;
– idee per eventuale decorazione.

Per la bottiglia potete utilizzare quelle del latte da 1lt, oppure da 750ml dei succhi di frutta o ancora quelle da 500ml; tutto dipende da quello che di dovete mettere dentro. Per un panino al latte di quelli poccolini puà anche bastare quella da 500ml, ma per una banana magari è necessaria quella da 750ml.

Cominciamo.
Sebbene alcuni alimenti possano passare direttamente dal collo della bottiglia, buona parte delle merende non riuscirebbero ad entrare, ecco perchè la bottiglia va necessariamente tagliata. Il taglio va praticato a metà della bottiglia utilizzando inizialmente del taglierio (è più semplice tagliare) per poi rifinire il taglio con le forbici, per rendere la linea di taglio non tagliente e liscia.

Per facilitare la chiusura del portamerenda suggerisco di tagliare in modo tale da lasciare nella parte superiore, che farà da “tappo” una doga larga, mentre nella parte inferiore una delle piccole doghe strette. In questo modo la doga stretta faciliterà l’inserimento del “tappo”.

Le due parti tagliat, chiudendosi perfettamente, potranno essere utilizzate più e più volte allo scopo. In questo modo la merenda sarà ben protetta sia dagli schiacciamenti che dalla possibilità di fare fuoriuscire parti di essa che potrebbero imbrattare libri e quaderni.

  

Se poi volete dare spazio alla creatività potete divertirvi a personalizzare il porta merenda con disegni oppure utilizzando adesivi con ad esempio occhi, nasi e bocche, realizzare personaggi che accompagneranno i vostri bimbi nelle quotidiane merende di scuola.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...