Come in Finlandia lo Stato da il benvenuto ai neonati

I paesi del Nord Europa, è risaputo, sono particolarmente “avanti” nel sostenere le famiglie e i nuovi nati, ulteriore conferma di questa affermazione è sapere che sono ormai 80 anni (era 1938) che il governo finlandese dona ad ogni famiglia un kit di benvenuto con prodotti utili durante i primi mesi di vita del bambino. L’esigenza nacque durante un periodo particolarmente critica per le famiglie in termini di diffusa povertà in Finlandia; inizialmente la scatola conteneva fondamentalmente coperte e lenzuola, ma col tempo il contenuto si è evoluto fino ad arrivare la composizione odierna.

Come arriva il kit del neonato

Come arriva il kit del neonato

 Oggi ogni scatola contiene: materasso, coprimaterasso, lenzuolini, copripiumino, coperta, trapunta, tuta (di quelle con i piedini..), cappello, guanti, stivaletti impermeabili, abito con cappuccio, tute e tutine, calze, passamontagna, body, ghettine, asciugamano con cappuccio da bagno, forbicine per le unghie, spazzola per i capelli, spazzolino da denti, termometro da bagno, crema, salviettine igieniche, pannolini di stoffa, libro illustrato, giocattolo per la dentizione, coppette lavabili per il reggiseno e… preservativi!.

Scatola_2

Il contenuto del kit

Il contenuto del kit

Tutti gli indumenti sono in ottimo cotone al 100% oppure in materiale proveniente da fonti riciclate. Da notare i pannolini di stoffa, ossia non quelli usa e getta, che ad esempio propinano nei nostri ospedali nel “kit di benvenuto” all’italiana (non so se avete avuto la stessa esperienza), ma di quelli di stoffa lavabili, quindi riutilizzabili ed ecosostenibili (e su questo aspetto si potrebbe aprire un mondo).

Da notare l’assoluta mancanza di ciucci e biberon; il senso di questa scelta è chiaro, si vuole spingere fortemente l’allattamento al seno, esperienza e valenza nutrizionale senza dubbio fondamentale nella crescita del neonato.

Ancora una forte valenza istruttiva la presenza del libro, allo scopo di indirizzare le famiglia alla condivisione con i bambini della lettura, fornendo loro tutti quegli stimoli che la lettura dei genitori prima e la lettura da soli poi riesce a fornire.

E vogliamo commentare la presenza del preservativo nella logica del controllo delle nascite?

Non stupisce infine l’utilizzo che molte famiglie fanno della scatola una volta svuotata. Sistemando il materasso all’interno diventa una semplice ma pratica culla. Molte le famiglie che utilizzano in questo modo la scatola.

La scatola culla...

La scatola culla…

Ma non finisce qui. Se la famiglia non considerasse utile il kit, esiste la possibilità di non farsi consegnare la scatola e di avere un sostegno economico pari a 140euro. Non a caso però quasi la totalità delle mamme (si dice circa il 95%) preferisce il kit, probabilmente perché i prodotti risultano realizzati con materie prime di alta qualità e che facilmente possono essere tramandati a fratellini o sorelline più piccole, visto che, tra l’altro, i colori scelti sono scrupolosamente unisex.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...