Ci facciamo il sapone per il corpo in casa?

Eccoci ancora a parlare del sapone fatto in casa. Dopo il precedente articolo del sapone senza soda caustica (lo trovate qui), ho voluto cimentarmi anche nell’esperienza del sapone con la soda caustica, ovvero il sapone più comunemente realizzato in casa. Quindi ecco a voi il sapone all’olio di oliva (al 100%) con il metodo completamente a freddo, ovvero senza necessità di riscaldare olio, acqua o altri ingredienti, sfrutteremo infatti solo la reazione chimica che la soda caustica ha al contatto con l’acqua.

***ATTENZIONE***
Considerando che la soda caustica è altamente corrosiva, per ogni operazioni in cui si maneggia questo ingrediente è assolutamente necessario che si indossino dei guanti protettivi (vanno bene anche quelli per lavare i piatti), occhiali da lavoro per evitare il contatto con gli occhi, indumenti che coprano interamente il corpo e quindi con le maniche lunghe e infine arieggiare il luogo in cui ci si trova in quanto la soda caustica a contatto con l’acqua emana dei vapori leggermente fastidiosi per inalazione.

Detto quanto sopra, doveroso affinché un piacere nel realizzare cose in casa non si trasformi in un problema, passiamo agli ingredienti per preparare il sapone:
– 1kg di olio di oliva
– 128g di soda caustica (sia in scaglie che in polvere)
– 300g di acqua (meglio se distillata)
si rendono poi necessari:
– una bilancia (va bene quella che si utilizza normalmente in cucina)
– un cucchiaio in acciaio
– uno stampo rivestito di carta forno
– il minipimer

Passiamo al procedimento.

Pesiamo l’olio di oliva e lasciamolo in un contenitore. Pesiamo la soda e lasciamo anche questa da parte. Infine pesiamo l’acqua.

Versiamo la soda nell’acqua (non viceversa, altrimenti richiamo che ci saltino schizzi di composto addosso) e iniziamo a mescolare con il cucchiaio d’acciaio. La soluzione acqua e soda caustica inizia a reagire emettendo calore; si raggiunge rapidamente una temperatura di circa 80°C.
Continuiamo a mescolare fino a quando la soluzione diventa trasparente.
Ora versiamo la soluzione di acqua e soda caustica all’interno del contenitore dell’olio di oliva, mescoliamo e poi utilizziamo il minipimer per amalgamare e frullare il composto.
Occorre continuare a frullare fino a quando si crea il cosiddetto “nastro”, ovvero il momento in cui tracciando una riga con un dito nel composto si lascia il segno.
Nell’eventualità in cui vogliate inserire delle profumazioni (olio essenziale a piacere) o delle colorazioni, questo è il momento di inserirli nel composto. Tale operazione deve essere effettuata velocemente per non fare perdere calore al composto.
A questo punto versiamo il tutto nello stampo opportunamente rivestito di carta forno.
Aiutandoci con il cucchiaio lisciamo la superficie e il gioco è fatto.

20150404_IMG_1472_1

Il sapone versato nello stampo

Se volete decorare il sapone lasciamolo raffreddare per circa 20 minuti in modo tale che si rapprenda e procediamo a decorare come meglio crediamo. Noi abbiamo utilizzato il manico del cucchiaio per fare dei piccoli solchi dove abbiamo posizionato delle foglie di olivo.

Il sapone decorato

Il sapone decorato

Ora il sapone deve raffreddarsi completamente, quindi lasciamo riposare il tutto almeno 24 ore, non prima però di aver ricoperto il recipiente con una pellicola trasparente e averlo coperto il tutto con un panno. Il sapone deve si raffreddare ma lo deve fare lentamente; è proprio questo il segreto del sapone fatto con il metodo a freddo.

Trascorso 24 ore il sapone è pronto per essere tagliato.
Attenzione però. La soda caustica, pur avendo reagito con l’acqua, non ha completamente perso la sua  capacità corrosiva; è quindi consigliabile quindi indossare nuovamente i guanti (non sono ovviamente necessari invece gli occhiali).
Sfiliamo il sapone con la carta forno dal contenitore, quindi eliminiamo la carta forno fino ad avere il solo panetto di sapone. Ora aiutandovi con un coltello, tagliamo le saponette delle dimensioni che vogliamo e sistemiamole in un contenitore. Le saponette dovranno stagionare in un luogo fresco e asciutto per almeno 40 giorni affinché venga eliminata ogni traccia della soda caustica.

Bene, questa la ricetta e il procedimento, ora tocca a voi e…….fatemi sapere come vi è venuto il vostro sapone fatto in casa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...